XVI Rapporto nazionale sulle politiche della cronicità: molti atti pochi fatti

Difficoltà di accesso ai servizi e disagi economici e psicologici restano senza risposta. L’appello delle associazioni: “Passare dagli atti ai fatti sulle politiche per la presa in carico della cronicità in ogni angolo del Paese. E se c’è una Cabina di Regia per il Piano cronicità, i Lea (livelli essenziali di assistenza) restano autoreferenziali, bisogna quindi aprire alle organizzazioni civiche la Commissione Nazionale Lea)”